You are here: Home Il Centro Il distretto
E-mail Stampa PDF

Il distretto aeronautico campano

Il sistema aerospaziale campano è costituito da:

  • Prime contractors, grandi imprese leader nazionali, presenti anche a livello internazionale;
  • Costruttori di aerei leggeri ed ultraleggeri ;
  • Fornitori di secondo livello: aziende di dimensioni medio e medio-piccole, specializzate nella produzione di parti, componenti o interi gruppi funzionali e nella progettazione;
  • Sub-contractor/fornitori di terzo livello: un insieme cospicuo di aziende di piccole dimensioniche dispongono di tecnologie e processi produttivi di livello compatibile con gli standard di qualità, precisione capacità di trattare materiali speciali richieste dalle industrie che operano su disegni e specifiche dei committenti.

Ai grandi operatori si affianca, dunque, un tessuto di piccole e medie imprese subfornitrici capaci di operare con le tecnologie, i processi produttivi, gli standard tecnici di qualità e precisione tipici dell’industria aerospaziale. Imprese specializzate essenzialmente nella fabbricazione di pezzi su commessa o nell’esecuzione di specifiche lavorazioni.

Costruzione delle componenti complesse del velivolo, manutenzione e subfornitura specializzata di parti, lavorazioni e attrezzature sono i tre ambiti in cui operano i produttori campani, che si distinguono per la spiccata vocazione manifatturiera (65%) e per una minore, ma comunque significativa, presenza nel comparto dei servizi tecnici (22,6%).
Competenze tecnologiche e capacità produttive eccellenti sono presenti nel campo delle lavorazioni meccaniche, effettuate con tecnologia tradizionale o a controllo numerico, in quello della costruzione di utensili, anche complessi, per l’assemblaggio o la costruzione di componenti, nella costruzione di attrezzature speciali che permettono la realizzazione, l’assemblaggio e la manutenzione di pannelli ed intere sezioni di velivoli, la lavorazione della lamiera, il rivestimento chimico dei pannelli ed il trattamento termico anche per finalità strutturali, la costruzione di particolari non strutturali in materiale composito.
Non mancano anche attività di supporto nel campo dei controlli, delle manutenzioni e delle riparazioni, mentre in campo ingegneristico vanno sottolineate la capacità di progettazione, le competenze nel calcolo strutturale, nella prototipazione, nella consulenza logistica e nello sviluppo di tecnologie sia aeronautiche che spaziali.
La notevole varietà e qualità delle competenze rappresenta senza dubbio il principale punto di forza dell’intero comparto regionale, riconducibile essenzialmente al forte legame tra PMI e grandi industrie, che ha permesso nel tempo l’acquisizione del know-how.